Blog: http://Maristella.ilcannocchiale.it

e bravo il mio papà

Caro Papà,
difficilmente ti dedico un post. Sarà perchè, dal momento che siamo fatti della stessa identica pasta (condividiamo le medesime fragilità, questo ci rende simili a due calamite e allo stesso tempo "timorosi" l'uno dell'altra), a volte preferiamo tacerci alcune cose.

Voglio dirti che sono fiera di te.
Lo sono perchè ieri, sentendoti suonare, a teatro, ho sentito il nodo in gola, che provo tutte le volte che devo fare un'intervista importante, che devo scrivere un pezzo nel quale credo in modo tutto speciale, che devo misurarmi con qualcosa, che mi sembra tanto più grande di me.
Sei stato bravo davvero, per me il più bravo di tutti. Ma io sono di parte e mi auguro che tutte le figlie in sala, vedendo esibire i loro padri, abbiano provato la stessa emozione che ho provato io.
Mi sono ritrovata di nuovo piccolina, ai tempi in cui camminavamo con il registratore dietro e mi facevi imparare decine di canzoni, che poi cantavamo io, tu e la tua inseparabile chitarra.
Ieri sera ho seguito il filo di tutte le tue note, ho sospirato all'unisono con te per gli accordi più complessi e ho avuto la certezza che avresti saputo gestire la situazione, perchè il tuo "orecchio assoluto" non fallisce mai. Me lo hai insegnato tu che forse, ancora prima di saperle suonare, le note è importante saperle ascoltare. 
E poi quella Nicuzza, dolce e inaspettata, è stato il regalo più bello. Tu non hai potuto sentirmi, ma io l'ho cantata sottovoce. Dalla prima all'ultima strofa L'ho cantata pensando a tutte le volte, che ancora la cantiamo insieme. Perchè la musica ci aiuta sempre a rompere certe nostre piccole esitazioni.
E' stato bello stasera vestirsi bene, avere l'ansia piacevolissima dell'attesa e poi sedersi e aspettare che fosse il tuo momento.
Bravo papy, di musicisti, adesso, ne conosco diversi, ma tu resti il migliore di tutti...sarà che tu mi hai insegnato l'amore per la musica e di questo, come di molte altre cose, la mia anima ti sarà grata sempre...

PS: Caro A...che dirti... pioggia di sorrisi, underscor e poi la frase di un nostro amato cantautore: "voglio te, perchè cu tte i sò cuntenta"....TA
 

Pubblicato il 29/3/2009 alle 5.30 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web